Festa Regionale dei 150 anni dell’ Azione Cattolica Italiana

Palermo, 2 giugno 2018 – Sagrato della Cattedrale
Grande evento sabato 2 giugno 2018 per l’Azione Cattolica Regionale che ha celebrato i festeggiamenti dei 150 anni della fondazione dell’Azione Cattolica Italiana.
Alla festa, celebrata a Palermo presso il Sagrato della Cattedrale in via Vittorio Emanuele, ha partecipato anche la Diocesi di Mazara del Vallo con una delegazione di circa 100 soci provenienti da tutte le associazioni parrocchiali presenti nel territorio diocesano. Continue reading

CAMPO ESTIVO SETTORE GIOVANI 2018 – UN’EMOZIONE DA VIVERE

Carissimi,

sta arrivando l’estate, in cui, liberi dallo studio o attività lavorative, ci riscopriamo bisognosi di vivere di spensieratezza e di pienezza, esperienze ricche di emozioni.

La nostra quotidianità è spesso così piena di impegni e imprevisti, che non ci permettono di soffermarci ad ascoltarci o per riflettere su noi stessi e sulla nostra vita. Questa, il più delle volte, scorre come un fiume, che trascina nel suo letto tutte le sfumature e le sfaccettature che la caratterizzano, senza accorgercene.

È doveroso fermarci ogni tanto a riflettere sulla preziosità della nostra esistenza e di ogni momento che viviamo, contemplandolo e cercando il suo vero significato.

Quando le parole non bastano, servono le emozioni e le emozioni vanno, non solo percepite, ma vissute, perché “Un’emozione-è-da Vivere” pienamente e intensamente.

Pertanto, il Settore Giovani dell’Azione Cattolica Diocesana di Mazara, è lieta di invitarti al Campo Scuola Diocesano dal titolo “Un’emozione da Vivere”.

L’invito è rivolto a tutti i giovani, giovanissimi e simpatizzanti; nelle parrocchie nelle quali non sia presente il Settore Giovani è auspicabile la partecipazione di qualche giovane/issimo, come segno di speranza per l’istituzione del settore.

Il campo si svolgerà dal 25 al 28 Agosto 2018 presso l’istituto del Boccone del Povero

“Padre Francesco Sposto” – San Martino delle Scale (PA)

 Allora non prendere altro tempo, corri a segnare queste date sul tuo calendario e contattata il tuo responsabile o presidente parrocchiale, oppure contatta direttamente noi.

Una struttura accogliente e confortevole, in cui potrai dedicarti al divertimento e all’ascolto e a trascorrere del tempo con te stesso/a, è già pronta ad accoglierti e attende solo la tua partecipazione.

Partecipare ai campi diocesani inoltre, apre la mente ed il cuore ad una dimensione più ampia di quella parrocchiale consentendoci di incontrare persone che provengono dai posti più svariati della nostra diocesi.      Chi ha vissuto l’esperienza di questi campi scuola è disposto certamente a raccontarne la bellezza.

Inviamo, in allegato:

Allegato A: Note tecniche.

Allegato B: Scheda di iscrizione (per ogni singolo partecipante MAGGIORENNE).

Allegato C: Scheda di iscrizione (per ogni singolo partecipante MINORENNE).

Nello spirito di adesione e partecipazione vi chiediamo di diffondere la data del campo tra gli educatori e gli aderenti delle vostre parrocchie, di rispettare le date di scadenza per le prenotazioni e compilare le schede di iscrizioni in ogni loro parte.

Certi e grati del vostro fattivo contributo, in attesa di un buon riscontro di adesioni,

un abbrACcio

  Maria Chiara Parisi 

Mario Li Vigni

(Vice presidenti diocesani S.G.)

don Pietro Caradonna

(Assistente diocesano S.G.)

                                                                

DIARI DI AC: Festa 150 anni di AC – dagli occhi di due accierrine

DIARI DI AC - WEB

Eravamo tutti alla stazione di Marsala ad aspettare il treno, c’era un pò di confusione ma a me non importava, ero pronta a trascorrere un giorno con tutta la diocesi di Mazara per festeggiare i 150 anni dell’ACR.
È stato un’esperienza bellissima, abbiamo giocato facendo riferimenti ai 150 anni e abbiamo anche cantato e ballato gli inni dei vari anni. È stato un modo per conoscere altre perosne, ma anche per conoscere meglio il ruolo che l’ACR ha avuto.
Abbiamo visto tante foto e documenti che raccontavano la sua storia e come abbia affrontato i momenti brutti e belli.
È stato come se noi avevamo vissuto ogni anno, perché l’ACR non è solo una sigla, ma una grande famiglia che ti aiuta a cresce.

Maria Sofia Lamia

Quando sono arrivata all’ACR ero molto timida… Ora sono cambiata come un bruco che diventa farfalla.
È buffo ma allo stesso tempo affascinante pensate che milioni di ragazzi sono diventati come me e hanno continuato, sono rimasti per il piacere di farlo, senza ricompense e così voglio fare anche io.
Dire “150” significa solo pronunciare tre cifre, ma viverli è una cosa diversa… l’ACR li ha vissuti, ma l’azione cattolica siamo noi e tutti quelli prima, non hanno mai mollato e il 15 Aprile 2018 eravamo tutti lì a festeggiare l’ACR, un’associazione, un pezzo di storia.
La mostra è stata fantastica.
Ora siamo milioni e milioni ma all’inizio erano solo in due Mario Fani e Giovanni AcquaderniCarla Galfano

 

DIARI DI AC: Festa 150 anni di AC – dagli occhi di una giovanissima

DIARI DI AC - WEB

Giorno 15 aprile nei locali del seminario vescovile di Mazara del Vallo, si è svolto il centocinquantesimo compleanno dell’AC. Eravamo tutti emozionati e felici, di spegnere tutti insieme ben 150 candeline che racchiudono la storia del passato e del presente e ci siamo augurati di poterlo rivivere con vigore ed entusiasmo nel futuro.

Noi giovani e giovanissimi abbiamo avuto l’opportunità di riflettere e meditare su delle parole magiche, SOGNO, GUIDA, CONOSCENZA, CONDIVISIONE, che giorno dopo giorno, segnano e accompagnano il nostro sentiero di crescita umana e spirituale e nello stesso tempo, ci permettono di fortificare con coraggio e determinazione il nostro progetto futuro. Continue reading

DIARI DI AC: Festa 150 anni di AC – dagli occhi un adulto

DIARI DI AC - WEB

La prima parola che mi viene da dire è “GRAZIE AC”.
Grazie per i tanti volti noti che mi stanno accanto in sala, seduti a poca distanza uno dall’altro, che mi ricordano i tanti vissuti della mia esistenza, momenti veri di una vita insieme nel nome e nel segno del Signore.
Ci ha uniti la preghiera, la riflessione, l’azione. E’ lì, in AC, che abbiamo riscoperto la nostra vera umanità, nei limiti e nei talenti.
Poi lentamente si abbassano le luci, i bambini ed i ragazzi sono andati in altri luoghi per festeggiare a modo loro, ed iniziano a scorrere sullo schermo le immagini di uno storico filmato con i fotogrammi ingialliti di coloro che hanno ben incarnato nel tempo lo spirito associativo. Continue reading