INCONTRO DI FORMAZIONE SETTORE ADULTI – Io sono l’altro: di te mi prendo cura

“IO SONO L’ALTRO: DI TE MI PRENDO CURA”

 INCONTRO DI FORMAZIONE ON-LINE – DOMENICA 28 FEBBRAIO 2021

Il Settore Adulti dell’Azione Cattolica della Diocesi di Mazara del Vallo fa proprio il messaggio di papa Francesco che ci indica l’esempio del Buon Samaritano come strada maestra per superare le “ombre” che incombono sull’intera umanità. In una società malata che gira le spalle al dolore e che è analfabeta nella cura dei deboli, dei malati, degli emarginati, dei migranti, dei più fragili, tutti siamo chiamati – proprio come il Buon Samaritano – a farci prossimo dell’altro, superando pregiudizi, interessi personali, barriere storiche e culturali.

Rifletteremo, insieme a tutta l’Associazione, sul come prenderci cura dell’altro attraverso la libertà, l’uguaglianza e la fraternità. Lo faremo domenica 28 febbraio 2021 alle ore 16.00 in un incontro di formazione on-line sulla pagina Facebook e canale Youtube dell’Azione Cattolica Diocesana in compagnia dei seguenti ospiti:

  • Don Davide CHIRCO, Direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale delle Vocazioni;
  • ssa Enza GUCCIARDO, già Presidente Nazionale dell’Ass. Fede e Luce Onlus e Coordinatrice di Comunità;
  • Francesco CRINELLI, già Presidente Diocesano AC e attuale Consigliere Comunale al Comune di Partanna.
  • Gino GANDOLFO, Vice Presidente Settore Adulti AC Delegazione Regionale.

Vi aspettiamo sul ciglio della strada.

“Và e anche tu fa’ lo stesso”

(Gv. 10,37)

 Mazara del Vallo, lì 23 Febbraio 2021

L’addetto stampa AC Diocesana

Alberto ALAGNA

Locandina – Io sono l’altro: di te mi prendo cura

AC NOTIZIARIO DIOCESANO N. 1 Nov-Dic 2020

E’ stato realizzato dal Settore Adulti il 1° notiziario diocesano che raccoglie gli eventi più salienti della vita associativa diocesana e non solo. Lo scopo è quello di essere ancora più vicini ai soci in questo periodo di distanziamento sociale dovuto all’emergenza sanitaria Covid-19. Il giornalino avrà cadenza bimestrale.

I Vicepresidenti Settore Adulti

Alberto e Maria

AC giornalino diocesano n.1 Nov – Dic 2020

DIOCESI DI MAZARA: Il “Si” del Consiglio di Azione Cattolica

“A VELE SPIEGATE, IL “SI” DEL CONSIGLIO DIOCESANO”

 CHIESA MADRE CAMPOBELLO DI MAZARA – DOMENICA 5 DICEMBRE 2020

Il Consiglio di AC della Diocesi di Mazara del Vallo (TP) rinnova il proprio “SI” all’associazione e lo ha fatto con una Veglia di Preghiera in occasione della Festa dell’Adesione 2020-21 – “A vele spiegate” – che sarà celebrata in tutta Italia domani 8 dicembre Festa dell’Immacolata Concezione.

La veglia, dove hanno partecipato anche i Presidenti e Consiglieri Parrocchiali, è stata celebrata domenica 5 dicembre u.s. alle ore 16.00 presso la Chiesa Madre di Campobello di Mazara (TP) ed è stata presieduta dal parroco Don Nicola Patti nonché assistente diocesano dell’articolazione A.C.R. diocesana.

I mesi che abbiamo attraversato sono stati drammatici. Abbiamo sperimentato una grande fatica, ma abbiamo pure scoperto, forse, nuove, opportunità. Le conseguenze della pandemia attraversano ancora le nostre vite. La paura ha il potere di immobilizzarci, di fermare ogni decisione, ogni azione. Per questo è ancora più importante dire un “SI”.

<<Viviamo con spirito di gratitudine questo momento povero che l’AC diocesana sta attraversando. Una povertà che raccogliamo come deserto seguendo la via che il Signore ci indica. Proponiamo la tessera come segno di testimonianza ad una fede associativa continuando in questo cammino con grande umiltà davanti a Dio e agli uomini. Un’umiltà però che non diventi smarrimento perché siamo consapevoli che Dio verrà nella sua gloria a tirarci fuori dalle nostre paure.>> – quanto ha detto don Nicola Patti.

Nel suo intervento la Presidente Diocesana Enza Luppino ha detto: << Sono contenta di essere oggi qui in presenza insieme a voi. In questo periodo ci siamo incontrati in modalità a distanza con qualsiasi mezzo che ci consentisse di essere vicini, ma vedere i vostri occhi, gli unici che si vedono dietro la mascherina, e’ veramente un immensa gioia. L’uomo per natura non va in letargo e quindi siamo qui. Come laici di AC siamo chiamati ad esserci con ciò che possiamo fare, con i nostri piccoli o grandi talenti. Il nostro è un “SI” di coerenza, di adesione viva. La tessera è un modo per dire “eccomi noi ci siamo”>>.

Quest’anno a “Vele spiegate” diremo il nostro “SI” per:

  • RIPARTIRE: ripartire per tornare alla sorgente è rinnovare le ragioni di un’alleanza; permettere alla voce del Signore di raggiungerci nuovamente.
  • ESPLORARE: avere uno sguardo “intelligente” che guarda dentro per meglio capire; è una tappa per un discernimento personale e comunitario.
  • SCEGLIERE: di vivere distanti, se le norme sanitarie lo richiedono, ma non isolati e indifferenti gli uni al destino degli altri.
  • ADERIRE: per servire e dare la propria vita; ripartire e ricercare le ragioni della propria fede con fiducia e impegno in questo tempo di paura e indifferenza.

Il nostro è un “SI” messo alla prova ma, proprio per questo, ancora più consapevole ed entusiasta che affidiamo allo Spirito, che anima ogni battezzato.

Un saluto particolare lo ha voluto dare don Pino Biondo Assistente Unitario dell’AC diocesana che ha detto:<< Ho deciso oggi di essere qui, nonostante tutto, perché l’Azione Cattolica, specialmente quest’anno particolare, mi ha dato un segno di speranza. Vedere che c’è un gruppo di persone che si riunisce, nonostante le difficoltà, per portare avanti il proprio cammino associativo mi riempie di tanta gioia. Lasciamoci guidare sempre dallo Spirito Santo che aleggia in noi. Buon cammino associativo.>>

Al termine della veglia sono state consegnate le tessere associative e i testi formativi ai Presidenti parrocchiali presenti.

“Che tutti siamo una cosa sola”

(Gv. 17,21)

Mazara del Vallo, lì 07 dicembre 2020

 

Il Si del consiglio diocesano

L’addetto stampa AC Diocesana

Alberto ALAGNA