Avere rispetto dei beni comuni vuol dire essere persone civili

Il Movimento Studenti di Azione Cattolica di Mazara del Vallo esprime la propria condanna in merito ai furti di attrezzature e materiale scolastico avvenuti nei giorni scorsi al Liceo Scientifico “P. Ruggieri” e al Liceo delle Scienze Umane “Pascasino” di Marsala.

Si tratta di episodi che vanno ben oltre l’azione criminale del semplice furto e che ci pongono di fronte ad una grande sfida: far crescere nella società e soprattutto nelle nuove generazioni consapevolezza e rispetto per ciò che la scuola rappresenta per noi giovani, ovvero il luogo in cui arricchiamo quotidianamente il nostro bagaglio culturale e di esperienze.

Pertanto non possiamo rimanere in silenzio a guardare mentre qualcuno mette le mani sul nostro futuro e sui nostri diritti.

 

“Avere rispetto dei beni comuni vuol dire essere persone civili” (G. Rodari)

L’Equipe del Punto di Incontro MSAC di Marsala

Che cos’è l’ACR?

L’ACR è una speciale esperienza di Chiesa che nasce, vive e cresce all’interno della comunità parrocchiale e che, attraverso originali iniziative di fraternità ed esperienze comunitarie rispondenti all’età, dona a ogni ragazzo la possibilità di incontrare personalmente il Signore Gesù.

L’ACR è nata dall’Azione Cattolica nel 1969, per valorizzare il ruolo dei più piccoli nella Chiesa. Da allora moltissimi bambini e ragazzi hanno dato vita di giorno in giorno all’ACR, trovando nei suoi gruppi un ambiente adatto a favorire la crescita e l’amicizia con tanti coetanei.

Un cammino che vuole introdurre i ragazzi all’incontro personale con Gesù facendo esperienza viva e concreta della comunità cristiana. Il percorso formativo, che vede i ragazzi protagonisti del loro cammino di crescita, è un itinerario di iniziazione alla vita cristiana che parte dalla realtà quotidiana dei ragazzi e cerca di leggerla e interpretarla alla luce della Parola di Dio. Alcuni strumenti aiutano e accompagnano bambini e ragazzi lungo tutto il cammino:

  • Le riviste associative La Giostra, Foglie, Ragazzi e Graffiti aiutano i piccoli soci ad aprirsi gradualmente alla vita associativa e alla conoscenza degli altri gruppi in Italia.
  • I sussidi personali di Avvento e Quaresima accompagnano i ragazzi nella preghiera personale durante i tempi forti dell’anno liturgico.

In gruppo i bambini e i ragazzi vivono annualmente degli itinerari di spiritualità mediante una lectio sul brano biblico dell’anno, un week-end di spiritualità ed un ritiro.

L’ACR li guarda per ciò che sono oggi e non in funzione di quello che saranno domani, accompagnandoli a vivere in pienezza questa stagione della vita legata alla scoperta del mondo e alla crescita della persona. Dai 4 ai 14 anni, con percorsi adatti a ciascuna fascia di età, i bambini e i ragazzi si incontrano nelle numerose parrocchie italiane settimanalmente in gruppo dove vivono attività ricche e coinvolgenti.

Alcuni momenti in particolare ritmano la vita dei ragazzi dando loro occasione di essere testimoni di Cristo: il Mese del Ciao, che segna l’apertura delle attività in Settembre-Ottobre. Il Mese della Pace, che in Gennaio promuove un’iniziativa di solidarietà internazionale. Il Mese degli Incontri, Maggio, che permette di conoscere altri gruppi e realtà. E infine il Tempo Estate Eccezionale, dedicato ai campi scuola, uscite e numerosi momenti di gioco quotidiano organizzati dalle parrocchie.

(fonte: http://acr.azionecattolica.it)