Che cos’è il SG

Il Settore Giovani riunisce i giovanissimi dai 15 ai 18 anni e i giovani dai 19 ai 30 anni che aderiscono all’Azione cattolica italiana. A loro l’Ac propone cammini formativi ordinari, svolti nelle comunità parrocchiali e territoriali, che hanno come meta la vetta alta della santità. Il profilo dei giovani e dei giovanissimi di Ac, e gli obiettivi di fondo della proposta formativa dell’associazione, sono presentati in “Sentieri di speranza – Linee guida per gli itinerari formativi”, in particolare nel capito dedicato al Settore Giovani, intitolato “Fino in cima”. Testi che raccolgono le indicazioni del Progetto formativo dell’Azione cattolica italiana, “Perché sia formato Cristo in voi”. Continue reading

Come Siamo fatti

L’Azione Cattolica Italiana, per corrispondere a specifiche esigenze formative e pastorali, propone itinerari differenziati secondo le età e le condizioni di vita. Riunisce, infatti, i bambini ed i ragazzi nell’Azione Cattolica dei Ragazzi e i giovani e gli adulti in due Settori.

Settore Adulti

L’età adulta inizia quando le decisioni che danno fisionomia concreta alla persona si avviano a diventare stabili, soprattutto nell’ambito della vocazione e della professione. Si passa dalla ricerca del lavoro ad un’occupazione meglio definita; da una ricerca vocazionale aperta alla scelta di uno stato di vita; nell’affettività ci si orienta verso scelte stabili. Ciò non toglie che oggi essere adulti significhi anche convivere con tante incertezze e sentire il bisogno di “ricentrare” continuamente il proprio io nell’essenziale. Le domande formative tipiche di questa età riguardano soprattutto il senso della vita e della morte, il valore del lavoro e delle relazioni, i modi di un’appartenenza libera e responsabile alla Chiesa e di una fede non separata dalla quotidiana vita personale, familiare e sociale, e impegnata in una continua lettura sapienziale della storia e dei segni dei tempi.

Settore Giovani

Il Settore Giovani riunisce i giovanissimi dai 15 ai 18 anni e i giovani dai 19 ai 30 anni che aderiscono all’Azione cattolica italiana. A loro l’Ac propone cammini formativi ordinari, svolti nelle comunità parrocchiali e territoriali, che hanno come meta la vetta alta della santità. Il profilo dei giovani e dei giovanissimi di Ac, e gli obiettivi di fondo della proposta formativa dell’associazione, sono presentati in “Sentieri di speranza – Linee guida per gli itinerari formativi”, in particolare nel capito dedicato al Settore Giovani, intitolato “Fino in cima”. Testi che raccolgono le indicazioni del Progetto formativo dell’Azione cattolica italiana, “Perché sia formato Cristo in voi”.

Azione Cattolica dei Ragazzi

L’Azione Cattolica dei Ragazzi (abbrev. ACR) non è un settore, ma un’articolazione dell’Azione Cattolica Italiana che traduce l’attenzione dell’Associazione verso i ragazzi dai 4 ai 14 anni, aiutandoli ad essere pieni protagonisti del loro cammino di fede. È definita nell’articolo 16[11] dello statuto dell’Azione Cattolica Italiana. La proposta dell’ACR è strutturata in gruppi che seguono itinerari e proposte diversificate secondo quattro archi di età:

  • 4-5 (denominato Piccolissimi);
  • 6-8;
  • 9-11;
  • 12-14 (che, a seconda delle necessità, possono prevedere un “sottogruppo” di soli quattordicenni denominato 14ssimi).

Il MSAC si mette in movimento

Ottimo riscontro e unanimi apprezzamenti per l’European Day 2015, manifestazione promossa dal neonato Movimento Studenti di Azione Cattolica nella mattinata di sabato 18 aprile presso il Liceo Scientifico ‘’P. Ruggieri’’ e il Liceo delle Scienze Umane ‘’Pascasino’’ di Marsala.

Oltre 100 studenti dei due istituti hanno partecipato all’evento, che ha avuto come tema principale la cittadinanza attiva, intesa come rapporto dei ragazzi con i luoghi della loro quotidianità.

Dopo la presentazione della giornata, avvenuta alle ore 9.15 nell’Aula Magna del Liceo Pascasino, i giovani presenti, suddivisi in gruppi, hanno avuto modo di partecipare ai lavori organizzati in dieci stand gestiti da loro coetanei.

L’European Day 2015 è il primo evento pubblico organizzato dal MSAC nella nostra diocesi: dopo un percorso di preparazione lungo mesi e coordinato dalla Presidenza e dal Settore Giovani di Azione Cattolica, il lavoro di una ventina di studenti, costituiti in equipe, ha portato alla nascita del primo Punto di Incontro a Marsala.

L’equipe MSAC di Marsala nelle scorse settimane ha inoltre promosso, sempre per gli studenti del Liceo Scientifico ‘’P. Ruggieri’’ e del Liceo delle Scienze Umane ‘’Pascasino’’ di Marsala, l’iniziativa dei “10 minuti con Dio”, un appuntamento di preghiera che si è svolto quotidianamente per tutta la Quaresima dalle ore 08.00 alle ore 08.10 presso i locali del Centro Sociale di Sappusi.

I momenti di preghiera sono stati curati da alcuni sacerdoti assistenti che si sono alternati nei vari giorni della settimana e dagli educatori del gruppo giovanissimi di Azione Cattolica della parrocchia S. Anna di Marsala.

Nel prossimo anno associativo è in programma la nascita di Punti di Incontro in altri istituti superiori nel territorio della Diocesi, in vista del primo Congresso Diocesano del MSAC, che si terrà nei primi mesi del 2016.

Il Movimento Studenti di Azione Cattolica è un’associazione studentesca riconosciuta a livello nazionale dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La sua identità si basa su uno stile che si può riassumere nell’insegnamento di don Lorenzo Milani, ovvero prendersi cura e interessarsi di ciò che ci circonda.

 

La Presidenza Diocesana di Azione Cattolica